Aggiornamento delle moratorie previste nell’Accordo per il Credito 2019

Le Associazioni di rappresentanza delle imprese e l’ABI hanno sottoscritto un addendum all’Accordo per il credito 2019, che si allega, addendum 2020 con il quale viene estesa la possibilità di chiedere la sospensione o l’allungamento dei finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 (anziché al 15 novembre 2018 come originariamente previsto), erogati in favore delle micro, piccole e medie imprese danneggiate dalla temporanea interruzione-riduzione dell’attività dovuta al “COVID-19”.

In particolare, è previsto che la sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti può essere chiesta fino a un anno. Per le operazioni di allungamento è invece previsto che l’estensione della durata del finanziamento può arrivare fino al 100% della durata residua dell’ammortamento.

L’addendum prevede inoltre che, ove possibile, le banche applichino misure di maggior favore per le imprese rispetto a quelle previste nell’Accordo e che, al fine di assicurare massima tempestività nelle risposte alle imprese, si accelerino le procedure di istruttoria.

Le Associazioni di rappresentanza delle imprese e l’ABI si impegnano inoltre ad agire congiuntamente per sostenere, presso le Istituzioni nazionali ed europee competenti, la necessità e l’urgenza di una modifica delle attuali e diverse disposizioni di vigilanza sul settore bancario, anche in materia di gestione del credito a imprese economicamente sane, ma danneggiate da situazioni eccezionali che ne limitano temporaneamente le possibilità operative.

Aggiornamento delle moratorie previste nell’Accordo per il Credito 2019

Lascia un commento

Torna su